Viaggio culinario tra le vie di Dublino

Ecco ci risiamo. 
Come al solito è giunta l’ora di mangiare ma non sapete dove andare o cosa mangiare? 

Spesso quando si è all’estero le persone tendono a vivere il momento del mangiare con una certa ansia o timore. Non so esattamente da cosa sia dovuto ciò. Forse la paura di non capire il menù nella lingua locale, forse il timore di non sapersi esprimere bene e quindi non farsi capire. Non lo so. Ma di certo quello che so è che questo momento non deve essere assolutamente vissuto in questo modo. Il "provare" e sperimentare pietanze della tradizione locale penso sia una delle cose più affascinanti del viaggiare e costituisca una parte integrante del viaggio stesso.

Ad ogni modo, oggi sono qui per darvi una mano! 

Se siete a Dublino o avete in programma di visitare questa capitale qui potrete trovare alcuni consigli utili su cosa mangiare e soprattutto dove.

Partiamo con ordine. 
Come prima cosa voglio parlarvi del piatto irlandese per eccellenza, l’Irish Stew. Si tratta di uno stufato di carne di montone o più comunemente di agnello accompagnato da patate, cipolle e un mix di erbe aromatiche. 

Piatto tipico irlandese a base di stufato di carne di montone o più comunemente di agnello accompagnato da patate, cipolle e un mix di erbe aromatiche.
Irish Stew

Non si può dire di essere stati in Irlanda senza aver provato almeno una volta questo piatto!

In alternativa, un altro piatto tipico locale è il Dublin Coddle, composto da salsicciotti di maiale, bacon e le immancabili patate e cipolle.

Durante la vostra permanenza in Irlanda capirete facilmente che qui i piatti sono quasi sempre accompagnati da patate e cipolle cucinate in svariati modi; inoltre, sono molto utilizzate le salse di accompagnamento, il più delle volte create sul momento da un mix di ingredienti freschi frullati e aromi.

Se non siete amanti della carne, non vi preoccupate perché qui è anche il mondo del pesce fresco. Oltre al banale ma buonissimo Fish and Chips, che troverete un po’ ovunque, potrete assaporare uno dei salmoni più buoni che abbiate mai mangiato. 
Qui ci metto la faccia, nonostante io sia un mangiatore seriale di salmone, in quel di Galway ho assaggiato un trancio di salmone al cartoccio con sopra una salsina di pesto che penso ricorderò per tutta la vita! 

Come saprete, Dublino è anche famosa per la sua birra scura Guinness, quindi troverete numerose pietanze che derivano dall’utilizzo proprio di quest'ultima durante la loro preparazione. Un esempio classico è la Fonduta alla Guinness.

Se invece siete amanti delle colazioni sostanziose, qui ci vuole una buona ed inimitabile Full Irish Breakfast. Molto simile alla sua sorella inglese, questa colazione comprende uova, bacon, salsicce e pudding, tutto accompagnato da pane tostato. 


Colazione tipica irlandese a base di uova, bacon, salsicce e pudding, tutto accompagnato da pane tostato.
Irish Breakfast


Fidatevi che con una colazione del genere vi siete tolti il pensiero anche del pranzo!

In ogni modo, la cucina irlandese a parer mio non è poi così diversa da quella italiana. Una cosa è certa, qui scordatevi la vostra dieta, perché anche la più semplice fettina di pollo o insalata viene inondata di particolari salsine.

Per quanto riguarda invece dove mangiare, i ristoranti/locali a Dublino che mi sento di consigliarvi sono:
  • il Beanhive Coffee: in Dawson St 26. Questo piccolo bar è situato a sud del Trinity College. Se siete alla ricerca di una tipica e tradizionale colazione irlandese siete nel posto giusto.  Qui c’è da sbizzarrirvi! Il prezzo medio di una colazione completa è di circa 10 euro*. L’unico lato negativo è che nel locale ci sono solo 8 tavolini in totale, quindi ci vuole una buona dose di fortuna per trovare posto a sedere.
  • il Fade Street Social: nell'omonima via Fade Street 4–6. Situato nella zona limitrofa al Castello non lontano dal quartiere del Temple Bar. Il Fade è una sorta di ristorante/bistrot dove si possono assaggiare deliziose pietanze tipiche locali sotto forma di tapas.
  • Madigan's O'Connell Street: in O'Connell Street Upper  19. Situato nella zona a nord del fiume Liffey a circa 14 minuti dal quartiere del Temple Bar. Con il vostro Irish Stew e un boccale di nera birra Guinness qui vi potrete sentire dei veri irlandesi! E mi raccomando, non perdetevi lo spettacolo di musica dal vivo dalle ore 21.30 in poi! Un po’ meno turistico rispetto a tanti altri locali presenti nel centro città. 
  • The Celt: in Talbot St 81. Situato sempre nella zona a nord del fiume non lontano dal Madigan's O'Connell Street. In questo piccolo pub si respira l'autentica atmosfera Irish! Lontano dai pub più commerciali avrete la possibilità di mangiare piatti tipici ed ascoltare musica dal vivo!

Bene, ora non mi resta che augurarvi.. Buon Appetito!



NOTE 
* I prezzi sono soggetti a variazione nel corso del tempo quindi non posso garantire che essi siano attualmente uguali a quelli sopra indicati.




All images © 2019 Luca Guidetti




ARTICOLI CORRELATI

Avete già pensato cosa vedere una volta arrivati in città? Se la risposta è no, vi consiglio di leggere anche la mia guida "Visitare Dublino in 2 giorni".
Se invece state programmando il vostro tour in giro per l'Irlanda qui troverete tutto quello che vi serve:
➢ "Howth: il paesino di pescatori"
➢ "Cliffs of Moher: ad un passo dal paradiso"





-----------------------------------------------------------------------

GITA FUORI CITTA' CONSIGLIA:
PER ORGANIZZARE AL MEGLIO LA VOSTRA GITA A DUBLINO VI POTREBBE INTERESSARE


Commenti

  1. Wow sembra che la cucina Irlandese abbia bellezze inaspettate proprio come l'isola stessa! Sicuramente vale la pena provare il maggior numero di piatti possibile. Grazie mille per i consigli utili!

    RispondiElimina

Posta un commento

ARTICOLI PIU' LETTI

Zurigo: lago, cioccolato e puntualità

Alla scoperta di Berlino in 2 giorni

A spasso nel centro di Valencia

SEGUIMI ANCHE SULLA MIA PAGINA INSTAGRAM


Luca | Gita Fuori Città
Blogger

✈️ Backpacker from Italy 🇮🇹
📸 Scatti imperfetti di momenti vissuti
💭 Idee per viaggiare in modo Low Cost

⇓ SEGUI I MIEI VIAGGI ⇓