Arte e Scienza: una Valencia meno conosciuta

Oltre al centro città, che potete visitare seguendo la mia guida A spasso nel centro di Valencia, un’altra tappa imperdibile di Valencia è la Ciutat De Les Arts I Les Ciències, cioè la Città delle Arti e della Scienza. 
In circa 30 minuti è facilmente raggiungibile a piedi dal centro città percorrendo le varie stradine sterrate ciclo-pedonali che si diramano all'interno dei Giardini del Turia. 
Per i più sfaticati vi do una bella notizia: la Citat de Les Arts I Les Ciències è raggiungibile anche in autobus prendendo i numeri 19, 35, 95 e 40 o con la metropolitana, utilizzando le linee 3 e 5 e scendendo alla fermata di Alameda, la più vicina agli ingressi, anche se comunque poi ci vogliono circa 10 minuti di cammino a piedi.
La Città delle Arti e delle Scienze è un complesso architettonico composto da cinque differenti strutture, suddivise all'interno di tre aree tematiche: arte, scienza e natura
Questo enorme complesso sorge sul vecchio letto, ora spostato, del fiume Turia e copre una superficie di circa 350.000 metri quadrati. Progettato dagli architetti Santiago Calatrava e Félix Candela, ed iniziato nel Luglio del 1996, è un esempio di architettura organica che lascia trasparire la tradizione mediterranea del mare e della luce attraverso un gioco di colori tra l'azzurro dei grandi stagni d'acqua a cielo aperto e il bianco del cemento. 

Laghetto artificiale nella zona centrale della Ciutat De Les Arts I Les Ciències in Valencia
Ciutat De Les Arts I Les Ciències

Il centro è una vera e propria "città nella città", costituito dalle seguenti strutture:
1.     Palazzo delle Arti Reina Sofia
2.     Umbracle
3.     Hemisfèric
4.     Museo della Scienza Principe Felipe
5.     Oceanogràfic
6.     Ágora
Onestamente ognuna di queste attrazioni meriterebbe una visita, il problema è che visitare tutto in un giorno è molto difficile se non quasi impossibile. Per visitare con calma la Città della Scienza ci vorrebbero almeno 2 giornate intere. 
Quindi ora sta a voi decidere su cosa puntare la vostra attenzione! 
Io personalmente ho deciso di visitare l’Oceanogràfic, ma in questo caso lascio a voi la scelta in base ai vostri interessi. Io mi limiterò a descrivervi in modo sintetico le varie attrazioni in modo da poter scegliere quella più adatta a voi.




Palazzo delle Arti Reina Sofia

In questo splendido palazzo trovano spazio tutte le manifestazioni artistiche e culturali legate a musica, danza e teatro. Questa parte della Città della Scienza è dedicata alla creazione, promozione e diffusione di tutte le arti sceniche.

Facciata frontale del Palazzo delle Arti Reina Sofia nella Ciutat De Les Arts I Les Ciències in Valencia
Palazzo delle Arti Reina Sofia

Umbracle
Uno dei complessi più futuristici presenti nella Città delle Arti e delle Scienze. Si tratta di una passeggiata panoramica di circa 320 metri formata da granito, legno, acciaio e opere d’arte, che accompagna i visitatori lungo un percorso dall'alto su tutta la Città della Scienza. Uno spazio da cui si può vedere il presente e, soprattutto, il futuro della Scienza e della Tecnologia. 
Sopra gli archi ci sono piante rampicanti, che stanno prendendo progressivamente possesso di tutti gli archi. 

Il pavimento dell’Umbracle è decorato con il Tek, un legno tropicale resistente ad acqua, vento e sole. Lungo il percorso sono stati piantati 50 tipi di specie floreali tipiche della regione di Valencia. Completano questo splendido giardino 99 palme, 78 palme nane, 62 aranci, 42 alberi di specie diverse ma tutte tipiche del territorio valenciano e altre centinaia di specie floreali di tutto il mondo.

Facciata frontale dell'Umbracle nella Ciutat De Les Arts I Les Ciències in Valencia
Umbracle


Hemisfèric
Una struttura architettonica di circa 13.000 metri quadrati concepita per fondere insieme le vibranti sensazioni suscitate da un planetario con l'impatto visivo delle immagini cinematografiche in formato IMAX su uno schermo di quasi 900 metri quadrati. La forma dell'edificio riprende l'idea di un gigantesco occhio umano, la cui metà superiore, costituita dalla creazione architettonica di Calatrava, è virtualmente completata nell'occhio del visitatore dal riflesso dell'edificio osservabile in uno stagno rettangolare sottostante.

Scene iperrealistiche vengono proiettate trasportando la fantasia in mondi lontani. La sensazione è quella di trovarsi insieme ai protagonisti dei documentari, a bordo del Titanic mentre affonda o seduto accanto ad un antico faraone d’Egitto. 


Facciata frontale dell'Hemisfèric nella Ciutat De Les Arts I Les Ciències in Valencia
Hemisfèric


Museo delle scienze Principe Felipe
Il Museo della Scienza è uno spazio interattivo dedicato alla scienza in tutte le sue forme. E’ il più grande museo di tutta la Spagna e la sua struttura da lontano ricorda lo scheletro di un animale gigantesco, alcuni sostengono molto simile ad un dinosauro. L'interno è suddiviso in tre aree principali, ognuna dedicata ad un ambito particolare della scienza.
Il motto del Museo della Scienza di Valencia è “Toccare è sempre permesso”.  
Strano no? Quando solitamente siamo abituati al solito cartello “Vietato toccare”
Qui tutte le attrazioni richiedono la partecipazione attiva dei visitatori, grandi e piccoli.

Oceanogràfic 

L’Oceanogràfic è il più grande acquario d’Europa o almeno così affermano i valenciani. Combatte una bella sfida con il nostro acquario di Genova, ma è sicuramente degno di nota. Uno spazio immenso, circa 100.000 metri quadrati in cui sono ospitate circa 500 specie per un totale di 45.000 esemplari. 

Facciata frontale dell'Oceanogràfic nella Ciutat De Les Arts I Les Ciències in Valencia
Oceanogràfic

Tutti i mari e gli ambienti marini del mondo sono stati riprodotti in modo fedele, accompagnando i visitatori attraverso un percorso realistico all'interno della natura del mondo. 
Qui ritroviamo quattro aree principali: Mediterraneo, Artico, Oceani, Tropici, a cui si aggiungono un delfinario e un auditorium con un immenso acquario.

Medusa nell'acquario Oceanogràfic di Valencia
Pellicano nell'Oceanogràfic di Valencia


Ágora
Una piazza coperta, inaugurata nel novembre del 2009 e nella quale si realizzano convegni ed eventi sportivi come l'Open de Tenis Comunidad Valenciana.
Orari: La Città della Scienza di Valencia è aperta tutti i giorni dalle 10.00  alle 19.00.
Prezzi: Si possono acquistare biglietti per una o più attrazioni, il biglietto completo per tutte le attrazioni costa 36,90 euro e dà diritto all'ingresso in tutte le attrazioni*. 


NOTE 
* I prezzi sono soggetti a variazione nel corso del tempo quindi non posso garantire che essi siano attualmente uguali a quelli sopra indicati.

__

[Un ringraziamento speciale a Valeria Bugatti per il suo contributo fotografico.]



All images © 2019 Luca Guidetti



ARTICOLI CORRELATI

 Volete visitare la città ma non avete ancora pensato ad un vero e proprio tour? Leggendo la mia guida "A spasso nel centro di Valencia" troverete tutte le informazioni che vi servono e un vero e proprio tour creato su misura per questa piccola città.
➢ Non sapete dove mangiare? Volete provare piatti tipici valenciani ma non li conoscete? Nella mia guida "Valencia: tra tapas e paella" potrete trovare qualche consiglio utile.




-----------------------------------------------------------------------

GITA FUORI CITTA' CONSIGLIA:
PER ORGANIZZARE AL MEGLIO LA VOSTRA GITA A VALENCIA VI POTREBBE INTERESSARE

Commenti

ARTICOLI PIU' LETTI

Zurigo: lago, cioccolato e puntualità

Alla scoperta di Berlino in 2 giorni

A spasso nel centro di Valencia

SEGUIMI ANCHE SULLA MIA PAGINA INSTAGRAM


Luca | Gita Fuori Città
Blogger

✈️ Backpacker from Italy 🇮🇹
📸 Scatti imperfetti di momenti vissuti
💭 Idee per viaggiare in modo Low Cost

⇓ SEGUI I MIEI VIAGGI ⇓